Piaggio e l’ambiente

Il Gruppo Piaggio, perseguendo i principi statuiti dal proprio Codice Etico, opera a livello globale compiendo “scelte di investimento e di iniziative industriali e commerciali […..] informate al rispetto dell’ambiente e della salute pubblica” (art.7).

In particolare “Fermo il rispetto della specifica normativa applicabile, la società ha riguardo alle problematiche ambientali nella determinazione delle proprie scelte, anche adottando – dove operativamente ed economicamente possibile e compatibile – tecnologie e metodi di produzione eco-compatibili, con lo scopo di ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività” (art.8). 

Nel Gruppo Piaggio vi è la ferma convinzione che la tutela dell’ambiente nello svolgimento di tutte le attività aziendali sia essenziale per una coesistenza armoniosa tra uomini, tecnologia e natura, e che l’impegno verso uno sviluppo sostenibile, oltre ad un valore dell’etica dell’impresa, rappresenti un’importante variabile in ogni strategia aziendale. Tutto questo trova realizzazione innanzitutto attraverso la creazione di prodotti sostenibili, che devono essere fabbricati utilizzando impianti con il minor impatto ambientale possibile.
Il Gruppo Piaggio, che ha realizzato l’ampliamento di alcuni siti produttivi, continua a proseguire una politica ambientale focalizzata nella razionalizzazione dei consumi delle risorse naturali e nella minimizzazione delle emissioni nocive e dei rifiuti risultanti dalla produzione. A fronte di tali intenti, le iniziative realizzate si concentrano sui seguenti ambiti:

  • mantenimento delle certificazioni ambientali per gli stabilimenti del Gruppo;
  • riduzione dei consumi energetici;
  • riduzione delle emissioni di CO2 ed altri inquinanti;
  • conservazione delle risorse idriche;
  • gestione e recupero dei rifiuti.

Nell’ambito dei sistemi di gestione, la certificazione ambientale ISO 14001 è un utile strumento che consente a Piaggio di gestire in modo coordinato tra le diverse sedi del Gruppo i processi, permettendo, attraverso un approccio strutturato, la definizione degli obiettivi ambientali e l’individuazione dei rischi e delle opportunità di miglioramento, assicurando il rispetto di tutti i requisiti normativi rilevanti per l’ambiente, riducendo i costi legati ai consumi energetici, alla gestione dei rifiuti e delle materie prime ed avviando un processo di miglioramento continuo della performance ambientale.

Il Gruppo Piaggio dispone della certificazione per l’Ambiente (ISO 14001) per i tre siti italiani, per lo stabilimento vietnamita di Vinh Phuc e per quello indiano dedicato alla produzione della Vespa che lo ha ottenuto a settembre 2013. 

Nel corso del 2013 non risultano danni causati all’ambiente per cui la Società sia stata dichiarata colpevole in via definitiva, né sanzioni o pene definitive inflitte all’impresa per reati o danni ambientali.
L'attenzione posta da Piaggio nei confronti degli impatti ambientali derivanti dalle proprie attività si esprime anche attraverso il CSR Report, strumento in uso dal 2008 attraverso il quale il Gruppo definisce gli impegni e rendiconta le proprie performance nei confronti dei diversi gruppi di stakeholder.

Principali indicatori di performance ambientale

Fermo restando l’impegno di Piaggio nel miglioramento della gestione dei processi ambientali finalizzato a ridurre consumi energetici, emissioni inquinanti, produzione di rifiuti e approvvigionamenti idrici, le performance ambientali del Gruppo Piaggio nel triennio 2011-2013 risultano fortemente influenzate dai volumi produttivi realizzati dalle diverse realtà locali.

I consumi e le emissioni risultano in generale flessione. Il rallentamento dell’attività produttiva degli stabilimenti italiani nel 2013, nonché la chiusura dello stabilimento spagnolo, sono stati solo parzialmente compensati dall’incremento produttivo dei siti di Baramati e Vinh Phuc.

I consumi idrici risultano ovunque in calo. Questo risultato non è dovuto solo alla riduzione dell’attività produttiva ma anche alle continue azioni e verifiche che Piaggio continua ad intraprendere al fine di ulteriori abbattimenti, quali le modifiche apportate alle linee di verniciatura a Pontedera e Vinh Phuc.

Dall’altro si registra un aumento dei consumi imputabile all’inserimento, per la prima volta, dei quantitativi di rifiuto generati nel sito produttivo di lavorazione di particolari in alluminio esterno allo stabilimento di Pontedera, oltre che alle attività occasionali di rottamazione di materiali obsoleti.

Consumi energetici del Gruppo Piaggio

Consumi Energetici del Gruppo Piaggio

* I dati sono calcolati utilizzando gli standard di conversione definiti dalla linee guida GRI G3 (1gallone di gasolio = 0,138 GJ; 1.000 m3 di gas naturale = 39,01 GJ; 1 Kwh = 0,0036 GJ). Per il GPL è stato utilizzato lo standard di conversione 1kg di GPL = 46,1 MJ.          

Emissioni di CO2 del Gruppo Piaggio (Ton. Equivalenti)

Emissioni CO2

Approvvigionamento idrico del Gruppo Piaggio (m3)

Approvvigionamento Idrico

Rifiuti prodotti dal Gruppo Piaggio

Rifiuti Prodotti