Prevedibile evoluzione della gestione

Come delineato anche nel nuovo Piano industriale 2014-2017 approvato in data 19 marzo 2014, dal punto di vista delle attività commerciali e industriali si prevede:

  • la conferma della posizione di leadership del Gruppo nel mercato europeo delle due ruote, sfruttando al meglio la ripresa prevista attraverso un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti e puntando alla crescita delle vendite e dei margini nel settore della moto grazie alle gamme Moto Guzzi e Aprilia; il mantenimento delle attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali;
  • la prosecuzione del cammino di crescita nell’area Asia Pacific, esplorando nuove opportunità nei segmenti delle moto di media e grossa cilindrata e replicando la strategia premium vietnamita in tutta la regione. Nel corso del 2014 verrà inoltre avviata l’attività commerciale diretta del Gruppo in Cina, con l’obiettivo di penetrare il segmento premium del mercato Due Ruote;
  • il rafforzamento delle vendite nel mercato indiano dello scooter che si focalizzerà sull’incremento dell’offerta di prodotti Vespa e sull’introduzione di nuovi modelli nei segmenti premium scooter e moto;
  • la crescita delle vendite nei veicoli commerciali in India - anche grazie al consolidamento in nuovi segmenti del mercato indiano delle tre ruote con Apè City Pax e all’introduzione di nuovi modelli nel segmento a 4 ruote -  e nei paesi emergenti puntando ad un ulteriore sviluppo dell’export mirato ai mercati africani e dell’America latina.

Dal punto di vista tecnologico il Gruppo Piaggio prosegue  nello sviluppo di tecnologie e piattaforme che enfatizzino gli aspetti funzionali ed emozionali dei veicoli tramite la costante evoluzione delle motorizzazioni, un’estensione dell’utilizzo di piattaforme digitali di relazione tra veicolo e utilizzatore e la sperimentazione di nuove configurazioni di prodotto e servizio.

In linea più generale resta infine fermo l’impegno costante - che ha caratterizzato questi anni e che caratterizzerà anche le attività nel 2014 - di generare una crescita della produttività con una forte attenzione all’efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo.